Assistenza/Domande frequenti

Riguardo alla consegna

Per la preparazione dell’ordine sono necessarie 72 ore oltre ai tempi di consegna che variano a seconda dei corrieri.

- Chronopost/Chronofresh: Da 24 a 48 ore
- Colissimo: Da 48 a 72 ore
- DHL: 48 ore

I tartufi freschi vengono inseriti in un sacchetto all’interno di una scatola isotermica. Vengono quindi spediti tramite Chronofresh in mezzi refrigerati per garantire la freschezza del prodotto.

Quando ordinate dei tartufi freschi, è necessario che siate presenti alla ricezione del pacco.

Se eri assente al momento della consegna dei tartufi, contatta Chronofresh indicando il numero di spedizione e il tuo nome per riprogrammare una consegna.

Verifica l’e-mail e gli SMS per assicurarti di non aver ricevuto nuove istruzioni dal corriere. In caso negativo, contatta il servizio clienti.

Riguardo ai tartufi freschi

Il tartufo fresco va conservato in frigorifero (tra i 2°C e i 5°C), in un contenitore ermetico contenente carta assorbente da sostituire ogni due giorni.

Una volta recapitati, i tartufi freschi si possono conservare per circa 7 giorni. Attenzione, come tutti i prodotti freschi, questo tempo può variare leggermente da un prodotto all’altro, anche se comunque sarebbe meglio degustarli il prima possibile.

A prescindere dalla varietà di tartufo fresco, è necessario considerare dai 10 ai 15 grammi a persona o il 10% del totale degli ingredienti della ricetta.

No, il tartufo fresco non si cuoce. Il tartufo nero può essere scaldato leggermente, ma è l’unica varietà che supporta la cottura. Tutti gli altri (tartufo estivo, tartufo di Borgogna, tartufo bianco di Alba) devono essere grattugiati all’ultimo minuto sui piatti.

Sì, il tartufo fresco si può congelare riponendolo in un contenitore adeguato e conservandolo al massimo per un anno. Per degustare un tartufo congelato, basterà grattugiarlo sui piatti.

Il tartufo nero fresco può essere scaldato e grattugiato a fine cottura sui piatti. Preferite cotture delicate per preservare gli aromi volatili del tartufo. Il tartufo nero si abbina anche perfettamente agli alimenti grassi nei quali si diffonde benissimo. Potrete quindi preparare del burro al tartufo, formaggi tartufati, ecc.

Il processo di appertizzazione del tartufo consiste nel mettere in vasetto dei tartufi e in seguito sterilizzarli ad alta temperatura in autoclave. Questo metodo permette di preservarne le qualità organolettiche e conservare il tartufo nero per degustarlo tutto l’anno.

Riguardo ai funghi secchi

È necessario reidrataire i funghi secchi in acqua tiepida, da 30 minuti a 1 ora a seconda delle varietà.

I nostri funghi secchi sono essiccati subito dopo la raccolta. In questo modo mantengono invariate le loro qualità organolettiche e possono essere conservati a lungo (anche diversi anni). I funghi freschi invece si conservano solo per qualche giorno dalla raccolta.

Riguardo al servizio clienti

Contattate direttamente il nostro servizio clienti.

Contattate direttamente il nostro servizio clienti.Contactez directement notre service client.

Registrazione

Megamenu

Il tuo carrello : Vedi il mio cestino

La consegna è gratuita a partire da 200€
Non ci sono più articoli nel tuo carrello