Tartufo fresco

Tartufo nero

Tartufo bianco

Tartufo estivo

Load more
Vedi altro

Il tartufo fresco

Il tartufo fresco è un fungo che cresce ai piedi di certi alberi tartufiferi (querce, noccioli, tigli o pioppi).
Si può trovare in Francia, Italia, Spagna, Australia e in diversi altri Paesi. Il tartufo fresco si raccoglie (si parla di “scavo”) stagionalmente, in natura o nelle tartufaie.
Al mondo esistono diverse dozzine di specie di tartufi differenti, ma solo 4 o 5 sono adatte consumo alimentare.

Quando il tartufo fresco prende vita

Affinché un albero possa produrre dei tartufi, è necessario un processo naturale chiamato “micorizzazione”. La micorizzazione è la simbiosi perfetta tra il fungo, in questo caso il tartufo, e la radice dell’albero. Questo processo può avvenire in modo naturale (i tartufi prodotti così vengono chiamati “selvaggi”) oppure in vivai specializzati che producono e rivendono delle "piante tartufaie".

Una volta piantato l’albero, è necessario aspettare dai 7 ai 10 anni prima di poter raccogliere i primi tartufi freschi. È importante sapere che la raccolta dei tartufi dipende da molti fattori naturali che possono avere un impatto sulla quantità e sulla qualità dei tartufi: il tipo di terreno, il clima, le insidie della natura…

È proprio per questo motivo che il tartufo fresco è così raro e prezioso. Ogni stagione di raccolta è unica.

Registrazione

Megamenu

Il tuo carrello : Vedi il mio cestino

La consegna è gratuita a partire da 200€
Non ci sono più articoli nel tuo carrello